top of page

ITALIA TIMES

italia-header.jpg

DANTE TIMES

Il pane, un tesoro quasi infinito.

Siamo nel pieno della celebrazione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo e sappiamo che il suo contributo è riconosciuto per offrire una dieta sana e molto equilibrata con ingredienti freschi naturali e prodotti tipici del Mediterraneo.


Se pensiamo alla cucina italiana, possiamo pensare a piatti come pizza e pasta, tra altri, che vengono realizzati in modo tradizionale. In questo contesto entrano ricette e procedimenti antichi che vengono conservati nel tempo come parte della loro preparazione, passando di generazione in generazione come patrimonio della cultura e della comunità in cui vengono realizzati, con un proprio marchio distintivo, talvolta diventando un prodotto così originale da trasformarsi in ricette tipiche e soprattutto rappresentative del luogo.


La cucina italiana è ricca per la sua grande diversità e varietà, e qualcosa che ha sempre accompagnato il pasto è il pane.

Il pane è preparato dal panettiere, una persona che conosce l'arte o la professione e che, con grande maestria, lo lavora giornalmente, conservandone le caratteristiche che lo rendono unico e che permettono di esaltarne il sapore in preparazioni come il panino, la focaccia o la bruschetta, tra i più popolari.





In Italia c'è una grande varietà di tipi di pane che, dalla loro ricetta, al loro processo di preparazione e presentazione, diventano emblemi della loro storia e cultura. L'universo del pane in Italia varia dagli ingredienti, alle forme, alle consistenze croccanti o morbide, fuse con altri ingredienti, e così via.


Al nord Italia possiamo trovare diversi tipi di pane, ad esempio: Pane di Genzano, Focaccia Genovese e Michetta.

Al centro del Paese troviamo il Pane Toscano, la Pizza Bianca, il Pane Casereccio.

Al sud invece troviamo i Taralli, il Pane Pugliese e il Pane di Altamura.

In Sardegna ne esistono altre varietà come il Pane Carasau e il Civraxiu.


Essendo l'Italia un Paese molto creativo in cucina, ha anche una vasta tradizione di panificati e, ora che si avvicinano le festività natalizie, possiamo trovare prodotti tradizionali come il Pandoro e il Panettone, che sono “pani dolci” e non possono mancare a tavola in questo periodo.



Inoltre, l'Italia ha delle tradizioni particolari per il periodo pasquale: la Colomba Pasquale e il Fragguno, che si distinguono per venire preparati il Venerdì Santo e consumati la Domenica di Pasqua.

Sapevi che in Italia l'elenco dei tipi di pane è molto esteso e ne conta più di 400 tipi? Tra questi possiamo trovarne di salati, senza sale, dolci con le mandorle, al limone, all’ arancia e molti altri tradizionali che fanno parte del patrimonio della cucina italiana.


Conoscevi già qualcuno di questi tipi di pane? Quale ti piacerebbe assaggiare?

Scrivicelo nei commenti.



18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Suscríbete para recibir novedades exclusivas

¡Gracias por suscribirte!

SÍGUENOS EN NUESTRAS REDES SOCIALES

  • Instagram
  • Facebook
bottom of page